Ricordo che da piccolo il mio sogno era fare il veterinario in Africa. Leggevo solo l'enciclopedia degli animali, quando tutti gli altri bambini leggevano Topolino ed in seguito Tex.

Andavo fisso 2 volte alla settimana allo zoo.
E fu durante un'influenza che mi regalarono un libro dal titolo "I 4 grandi".
Inteso come Elefante, leone, rinoceronte, bufalo cafro.
Con tanto di storie e di aneddoti riguardanti questi re dell'Africa, per stazza, pericolosità e leggende.
Se penso al mio amato Sahara, che frequento da oramai 28 anni i 4 grandi per l'opinione pubblica sono il dromedario, la nave del deserto, il fennec, la volpe del deserto e per pericolosità la vipera e lo scorpione.
Ma mai nessuno che cita o scrive sugli asini del Sahara.
Ebbene non c'è animale più utile.
Dove il Sahara è montuoso e il dromedario non c'è la farebbe eccolo trasportare zaini, tende e materiale da campo per comitive di turisti.

gli asini del sahara 2
Nelle città, nei mercati, i cosiddetti suk, lo troviamo carico di mercanzie, tappeti, bombole del gas, taniche di acqua e legna.
Nel deserto poi raggiunge l'apice.
In ogni pozzo, dove l'acqua sia troppo profonda eccolo andare su e giù più volte al giorno con una corda legata a a vita, issare secchi e secchi d'acqua, per laccampamento.
Nel Sahel la zona appena sotto il vero e proprio Sahara ci sono pozzi con l'acqua che si trova anche a 80 metri di profondità. Nelle grandi città inceve tira carretti cisterne.
Sul carretto sono montati 2 fusti da 200 litri, quelli recuperati quasi sempre dalla Shell o dalla Total.
Vista la grande concentrazione demografica nelle aree urbane, trasportano i mattoni, che forni in ogni angolo delle città, vedi Nouakcott in Mauritania, fanno essiccare sotto un sole cocente.
E poi ancora trasportano dai magazzini di alimentari all'ingrosso le merci per i negozi dei vari quartieri, per cui blocchi di sale, scatole di tè, sacchi di farina e riso e zucchero.
Insomma un animale unico nel suo genere, che si trova anche libero nel deserto, ed uno dei proverbi più antichi tra i nomadi dice così "Se vedi un asino nel deserto sei salvo, perché non si allontana mai più di tanto dall'acqua".

Provare per credere